Stand by me: ricordo di un…vino!

stand
Una scena di Stand by Me

Per l’abbinamento artistico dei vini dell’azienda agricola Le Strie di Teglio (SO), abbiamo scelto uno dei film cult degli anni ’80. Si tratta di Stand by me: ricordo di un’estate, film del 1986 di Rob Reiner.

Intenso, struggente ma anche profondo e conviviale. Stand by Me: ricordo di un’estate è un film che è una vera e propria pietra miliare del cinema americano degli anni ’80.

stand
Manifesto il film

Tratto da un racconto di Stephen King, intitolato The Body (il Corpo), il film è un vero e proprio racconto iniziatico. Un viaggio dall’adolescenza all’età adulta di quattro ragazzini, profondamente legati da un’amicizia che va al di là delle convenzioni sociali.

Il film ricevette la nomination ai premi oscar del 1987 ed ebbe tra gli interpreti un cast di giovani attori divenuti simbolo della Generazione X.

A River Phoenix, compianto attore scomparso prematuramente nel 1994 si aggiunsero infatti Corey Feldman (già visto ne I Goonies), poi Jerry O’ Connell ed infine Wil Wheaton. Ma tra gli altri attori non protagonisti si riconoscono altri celebri attori del cinema contemporaneo, come Kiefer Sutherland, Richard Dreyfuss e John Cusack.

L’abbinamento artistico è stato quasi obbligato.

Il film celebra innanzitutto l’amicizia, e – in effetti – l’amicizia è il leitmotiv che ha portato alla nascita dell’azienda. Due coppie d’amici che si sono incontrate ed hanno deciso di intraprendere un percorso affascinante ma difficile, la gestione di un piccolo vigneto nel cuore della Valtellina.

In secondo luogo, Stand By Me è un film che racconta il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Come i ragazzi, che partono da un paesino di provincia, spinti dalla morbosa curiosità di “vedere un cadavere” ed affrontano – inconsapevolmente – alcune prove che li condurranno oltre l’infanzia, così Stefano e Luciana, Paolo e Marisa hanno condiviso fra loro tutte le inevitabili difficoltà che si affrontano quando si decide di cambiare vita e dedicarsi alla viticoltura.

I vini di LeStrie, inoltre, non subiscono operazioni drastiche in cantina. Il vino matura lentamente prima in botti grandi di rovere e poi in bottiglia, uscendo in commercio solo quando ha raggiunto il momento giusto per essere bevuto.

Un attenzione verso il prodotto che rievoca questa mitica avventura chiamata crescita, che Chris, Geordie, Vern e Tessio condividono in questi 86 indimenticabili minuti di grande cinema.

Clip

Autore dell'articolo: Ritmodivino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.