Sigaro Toscano Soldati e Grand Marnier (IL FUMO NUOCE GRAVEMENTE ALLA TUA SALUTE E DI CHI TI È VICINO)

soldati

Settimana meditativa quella iniziata ieri, con Salvatore Landolfo – Mercante Alcolico – che ci conduce all’assaggio del Sigaro Toscano Soldati. In abbinamento con il Grand Marnier e con un gran film di Martin Scorsese.

Ormai da tre lustri in commercio, il Sigaro Toscano Soldati nasce qualche anno dopo l’ammezzato.

soldatiIl nome è lo stesso, e rievoca l’unione, tra bitroncoconico “Toscano” e sigaro sudamericano, anche se l’obiettivo non è stato probabilmente mai raggiunto. E non per mancanza di qualità, quanto piuttosto per le scuole, molto diverse e che in futuro racconteremo, sia in termini di fumata che di creazione dei sigari.

Fumata leggiadra ma interessante, verso la metà, verso la pancia, non troppo pronunciata del sigaro, con il bicchiere che ha quasi perso la forza rinfrescante dell’ on the rock, quindi più opulento, ben abbraccia il sigaro nel suo momento di “voce grossa”.

Il sigaro è dedicato ai 100 anni dalla nascita dell’omonimo scrittore che tanto aveva apprezzato, e scritto, sia del sigaro, che dell’enogastronomia nazionale, Mario Soldati.

Si tratta di un sigaro fatto a macchina, con tabacchi kentucky nazionali, “curati” in maniera poco spinta, per conservare gli oli essenziali degli stessi, che donano garbo alla fumata. Il sorseggio, la fumata, molto graditi, che ben si intersecano volgono al termine, l’amaricante di chiusura smorzato dai sentori, dolci e aromatici, del liquore.

L’abbinamento

soldatiIl sigaro “tirato a freddo” ha sentori speziati dolci e di buccia di frutta secca. Il liquore, invece, ha sentori speziati fruttati, su tutti spicca l’arancia, elemento base della aromatizzazione. Entrambe insieme hanno caratteristiche interessanti per il connubio.

Si procede con mettere “on the rock” il liquore, poi si dà fuoco al sigaro e si attende l’avanzamento della camera di combustione.

A questo punto si sorseggia il liquore freddo, con sentori “anticati” ma non stanchi, che il sigaro sembra gradire.

Nonostante il ghiaccio, che sciogliendosi diluisce il liquore e allunga il sorso, la chiara nota dolce non perde vigore e il sigaro puff dopo puff se ne giova, facendo risaltare, ai lati della bocca, la nota aromatica dell’arancia.

In abbinamento, occorre un film potente ed intenso, la scelta di Ritmodivino è caduta sull’ultimo, grande film di Martin Scorsese “The Irishman”, con Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci. Storia del killer della mafia Frank Sheeran e candidato a ben 10 oscar!

IL FUMO NUOCE GRAVEMENTE ALLA TUA SALUTE E DI CHI TI È VICINO.

Autore dell'articolo: Ritmodivino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.