Cinque spumanti per le feste in arrivo

Abbiamo assaggiato cinque interessanti spumanti che vi consigliamo per le feste in arrivo. In un paese in cui la bollicina è ancora considerata un vino esclusivamente da festa, ecco le proposte di Ritmodivino.

Alzino la mano quelli che mettono a tavola uno spumante in un giorno che non sia di festa.

A meno che non siate sommelier o degustatori, oppure non abbiate una passione importante per il mondo del vino, avrete poca compagnia.

Sono anni che, in Italia, i produttori di bollicine stanno cercando disperatamente di cambiare le abitudini di chi beve i loro vini.  Qui da noi il consumo di vini con perlage, infatti, è ancora tremendamente basso. In un mondo in cui il consumo generale di spumanti e champagne cresce non di poco, l’Italia registra timidi aumenti delle percentuali.

Intendiamoci, il consumo è cresciuto pure qui, nel Bel Paese. Ma sono pochissimi quelli che aprono un Metodo Classico o uno Charmat in abbinamento al pasto quotidiano. E con tante, troppe persone, che mangiano nelle mense o nei ristoranti a causa del lavoro, le prospettive per il futuro dello spumante restano incerte.

Anche noi, e saremo franchi su questo, avremmo dovuto parlare di spumante in un periodo diverso. E sicuramente non in vista delle festività imminenti. Però dobbiamo anche dire che Ritmodivino.it è una rivista giovane. Non è da molto che ci stiamo radunando attorno ad un bicchiere per degustarlo e abbinarlo a ciò che ci piace.

Perciò, almeno per questa volta, perdonateci per essere rimasti legati al mainstream che vuole inossidabile il legame brindisi-spumante.

Da parte nostra vi promettiamo che le cinque bottiglie che vi proponiamo qui di seguito andranno bene anche per un pasto quotidiano. Potete scommetterci.

Le cinque proposte di Ritmodivino

1) LEONIA POMINO BRUT 2014 FRESCOBALDI METODO CLASSICO

90% Chardonnay, 10% Pinot Noir per questo spumante realizzato sapientemente dalla famiglia Frescobaldi, produttrice di vini toscani da venti generazioni. Un vino brillante, giallo paglierino con un perlage fine, persistente, numeroso. Al naso è tenuemente fruttato, fragrante di pasticceria e floreale, dolcemente iodato. Un vino che colpisce per la persistenza e per l’equilibrio. Un vino che ha una piacevolissima nota minerale, complesso e intenso.

Su Tannico.it: https://www.tannico.it/pomino-spumante-brut-metodo-classico-doc-leonia-2013-marchesi-frescobaldi.html

2) MaTa VILLA MATILDE METODO CLASSICO AGLIANICO 2013

Vino Spumante Rosato, realizzato dall’omonima cantina in provincia di Caserta. Al calice si presenta come un rosa tenue cristalliano con perlage fine, abbastanza persistente e numeroso. Al naso è intenso, complesso e fine, con intensi sentori floreali e di frutta, soprattutto mora. In bocca ha un bellissimo equilibrio, ed è morbido e fresco.

Sul sito di Villa Matilde: http://www.villamatilde.it/it/vini/i-nostri-vini/matarose

3) Qvid BRUT LA GUARDIENSE CHARMAT

Ancora Campania per un vino realizzato in autoclave, di qualità e soprattutto, non troppo costoso. Si presenta giallo paglierino vivace con un bel perlage fine, numeroso e persistente. Al naso ha piacevolissimi sentori di frutta, soprattutto albicocca e pesca bianca. Molto gradevole la nota fragrante di crosta di pane. In bocca è secco, equilibrato ed armonico. Uve Falanghina.

Sul sito de La Guardiense: http://www.laguardiense.it/spumanti/quid-falanghina-brut.php

4) DUBL BRUT METODO CLASSICO FEUDI DI SAN GREGORIO

Direttamente da Atripalda, in provincia di Avellino, ecco un ottimo spumante che nasce dalla volontà dell’azienda produttrice, di unire più vitigni della tradizione campana, il Greco, il Fiano e la Falanghina. Un bel giallo paglierino brillante e molto vivace accompagna un naso di ottima complessità e intensità. Piacevole la fragranza e la nota minerale del vino, che in bocca è morbido. Anche la sua persistenza colpisce, e non poco.

Sito Feudi: http://dubl.it

5) ORO SPUMANTE CHARMAT TENUTA CAVALIER PEPE

Vino ottenuto da vitigni autoctoni irpini: Coda di Volpe, Fiano e Falanghina. Viene sapientemente realizzato a Sant’Angelo all’Esca (AV), tre chilometri da Taurasi. Ottimo come aperitivo o abbinato a piatti di mare, il vino di Milena Pepe vanta un favoloso perlage, numeroso e persistente. Al naso è intenso, fragrante ed erbaceo. Notevole la sua sapidità, nella quale si avverte tutto il territorio dell’Alta Irpinia, dove Cavalier Pepe produce i suoi ottimi vini.

Sito Cavalier Pepe: http://www.tenutapepe.it/new-site/oro-spumante/

La Cantina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.